La Regressione Evocativa Immaginale, più comunemente conosciuta come “ipnosi regressiva alle vite precedenti”, è un viaggio nel tempo o – meglio ancora – un viaggio interiore in un luogo che è fuori dallo spazio e dal tempo, in cui sono conservate tutte le immagini che appartengono alla storia della nostra anima e dei nostri antenati.

Il tempo non è lineare: per l’anima non esistono il passato e il futuro, anche se la mente ha bisogno di vedere la successione temporale degli eventi.

Il viaggio interiore, facilitato dalla mindfulness immaginale e da altre tecniche, fa emergere spontaneamente dall’inconscio proprio le immagini più significative, quelle che devono essere pacificate per liberare la persona dalle convinzioni limitanti e consentirle di proseguire il cammino di crescita personale con maggiore consapevolezza.

L’ipnosi affonda le sue radici storiche nell’antichità: il fenomeno ipnotico è un modo di essere naturale dell’uomo ed è sempre esistito, anche se nel corso dei secoli è stato interpretato e applicato in modi differenti.

Il metodo dell’ipnosi regressiva alle vite precedenti è stato ideato ufficialmente nel 1975 dallo psichiatra americano Raymond Moody, che ne ha parlato per la prima volta nel suo celebre libro “La vita oltre la vita”. La divulgazione al grande pubblico è però opera di Brian Weiss.

L’ipnosi è uno stato di rilassamento profondo che consente di escludere i meccanismi di difesa e di razionalizzazione/interpretazione dell’emisfero sinistro del cervello, e di attivare l’emisfero destro, che diventa dominante e permette alla persona di accedere alle sue memorie più antiche e alla sua saggezza superiore.

Contrariamente a quanto la maggior parte delle persone crede, chi vive un’esperienza di ipnosi non è affatto passivo e sottomesso né in balia dell’ipnologo, ma anzi è protagonista del processo ipnotico.

Benefici

Comprendere ciò che la tua anima ha vissuto prima di incarnarsi nel sistema corpo-mente in cui vivi qui e ora, ti consente di capire e accettare tutto ciò che stai vivendo. Impari così che devi assumerti la responsabilità della tua vita e non ha senso sentirsi vittima di un destino incontrollabile. L’anima vive in una dimensione al di fuori dello spazio e del tempo e sceglie di incarnarsi in un sistema mente-corpo per fare esperienza ed evolvere. Recuperare le memorie legate a esperienze che hanno avuto luogo in altre esistenze ti permette di trasformare il karma ed elevare il tuo livello di coscienza.

Facendo un viaggio interiore con la regressione evocativa, migliori il rapporto con te stesso e con gli altri, risolvi o migliori situazioni legate a conflitti, paure, abitudini, scelte sbagliate, e comprendi tratti della tua personalità, talenti, interessi e relazioni. Puoi riscoprire o ritrovare amori del passato e ricevere messaggi spirituali da esseri di luce. Apprendi le lezioni dell’amore e della compassione e soprattutto percepisci che sei un essere immortale ed eterno che ha vissuto prima e vivrà ancora di nuovo.

L’esperienza

La sessione di regressione evocativa inizia con un gradevole rilassamento che porta a uno stato di coscienza profondo e meditativo. In questa fase le onde cerebrali rallentano, la persona si distacca dagli stimoli esterni ed entra piacevolmente nel suo mondo interiore. Spostando l’attenzione dall’esterno all’interno, entra in un’altra dimensione, sperimentando un profondo stato di benessere.

Poiché la trance ipnotica è utilizzata come induzione e non come terapia, la sessione non ha alcuna finalità clinica, diagnostica o terapeutica.

Ho conseguito il Master della Past Life Regression School Italia diretta dal prof Antonio Valmaggia.

http://www.viteprecedenti.com/ipnologi-past-life-regression-school

Ho altresì completato il percorso di Progressione e Regressione Evocativa Immaginale presso la Imaginal Academy di Selene Calloni Williams.

La sessione dura 2 ore ed è effettuata solo in presenza, in studio a Pavia.

Costo della sessione: 120 euro

La legge italiana, la n. 4 del 14 gennaio 2013, intende l’ipnologo un libero professionista intellettuale. La legge consente di esercitare in libertà e legalità la professione di Ipnologo dell’ipnosi regressiva alle vite precedenti, purché la trance sia utilizzata solo come induzione e non come terapia, integrando la direttiva del parlamento europeo e del consiglio COM (2002) 119, relativa al riconoscimento reciproco delle qualifiche professionali tra i paesi membri, approvata l’11 febbraio 2004.

Più comunemente conosciuta come “ipnosi regressiva alle vite precedenti”, la Regressione o Progressione ad approccio Immaginale è un viaggio nel tempo o – meglio ancora – un viaggio interiore in un luogo che è fuori dallo spazio e dal tempo, in cui sono conservate tutte le immagini che appartengono alla storia della nostra anima e dei nostri antenati.

Il tempo non è lineare: per l’anima non esistono il passato e il futuro, anche se la mente ha bisogno di vedere la successione temporale degli eventi.

Il viaggio interiore, facilitato dalla mindfulness immaginale e da altre tecniche, fa emergere spontaneamente dall’inconscio proprio le immagini più significative, quelle che devono essere pacificate per liberare la persona dalle convinzioni limitanti e consentirle di proseguire il cammino di crescita personale con maggiore consapevolezza.

L’ipnosi affonda le sue radici storiche nell’antichità: il fenomeno ipnotico è un modo di essere naturale dell’uomo ed è sempre esistito, anche se nel corso dei secoli è stato interpretato e applicato in modi differenti.

Il metodo dell’ipnosi regressiva alle vite precedenti è stato ideato ufficialmente nel 1975 dallo psichiatra americano Raymond Moody, che ne ha parlato per la prima volta nel suo celebre libro “La vita oltre la vita”. La divulgazione al grande pubblico è però opera di Brian Weiss.

L’ipnosi è uno stato di rilassamento profondo che consente di escludere i meccanismi di difesa e di razionalizzazione/interpretazione dell’emisfero sinistro del cervello, e di attivare l’emisfero destro, che diventa dominante e permette alla persona di accedere alle sue memorie più antiche e alla sua saggezza superiore.

Contrariamente a quanto la maggior parte delle persone crede, chi vive un’esperienza di ipnosi non è affatto passivo e sottomesso né in balia dell’ipnologo, ma anzi è protagonista del processo ipnotico.

Benefici

Comprendere ciò che la tua anima ha vissuto prima di incarnarsi nel sistema corpo-mente in cui vivi qui e ora, ti consente di capire e accettare tutto ciò che stai vivendo. Impari così che devi assumerti la responsabilità della tua vita e non ha senso sentirsi vittima di un destino incontrollabile. L’anima vive in una dimensione al di fuori dello spazio e del tempo e sceglie di incarnarsi in un sistema mente-corpo per fare esperienza ed evolvere. Recuperare le memorie legate a esperienze che hanno avuto luogo in altre esistenze ti permette di trasformare il karma ed elevare il tuo livello di coscienza.

Facendo un viaggio interiore con la regressione evocativa, migliori il rapporto con te stesso e con gli altri, risolvi o migliori situazioni legate a conflitti, paure, abitudini, scelte sbagliate, e comprendi tratti della tua personalità, talenti, interessi e relazioni. Puoi riscoprire o ritrovare amori del passato e ricevere messaggi spirituali da esseri di luce. Apprendi le lezioni dell’amore e della compassione e soprattutto percepisci che sei un essere immortale ed eterno che ha vissuto prima e vivrà ancora di nuovo.

L’esperienza

La sessione di regressione evocativa inizia con un gradevole rilassamento che porta a uno stato di coscienza profondo e meditativo. In questa fase le onde cerebrali rallentano, la persona si distacca dagli stimoli esterni ed entra piacevolmente nel suo mondo interiore. Spostando l’attenzione dall’esterno all’interno, entra in un’altra dimensione, sperimentando un profondo stato di benessere.

Poiché la trance ipnotica è utilizzata come induzione e non come terapia, la sessione non ha alcuna finalità clinica, diagnostica o terapeutica.

Ho conseguito il Master della Past Life Regression School Italia diretta dal prof Antonio Valmaggia.

http://www.viteprecedenti.com/ipnologi-past-life-regression-school

Ho altresì completato il percorso di Progressione e Regressione Evocativa Immaginale presso la Imaginal Academy di Selene Calloni Williams.

La sessione dura 2 ore ed è effettuata solo in presenza, in studio a Pavia.

Costo della sessione: 120 euro

La legge italiana, la n. 4 del 14 gennaio 2013, intende l’ipnologo un libero professionista intellettuale. La legge consente di esercitare in libertà e legalità la professione di Ipnologo dell’ipnosi regressiva alle vite precedenti, purché la trance sia utilizzata solo come induzione e non come terapia, integrando la direttiva del parlamento europeo e del consiglio COM (2002) 119, relativa al riconoscimento reciproco delle qualifiche professionali tra i paesi membri, approvata l’11 febbraio 2004.

Per Saperne Di Più

Ti risponderò al più presto!